❤️, Diario

Prenditi cura del mio cuore, te l’ho lasciato.

ioete Tutti abbiamo avuto quindici anni e, quasi tutti, abbiamo letto Twilight, prima che diventasse pop e commerciale. Ora, per quanto discutibile sia una saga di vampiri sbrilluccicosi e tutto ciò che ne è seguito, la frase-titolo del post è una citazione (secondo me, stupenda) tratta da Eclipse la quale, a mio parere, riassume linguisticamente ciò che accade quando ci si innamora di una persona. In fondo è questo che succede, no? Apriamo lo scrigno che racchiude il nostro cuore affinché possiamo consegnare quest’ultimo alla persona che reputiamo giusta, degna. E non sono mica frottole, è una cosa rischiosa, rischiosissima, aprire e consegnare il proprio cuore a qualcuno che non sia tu.
Perché tale incipit? Perché credo che per dare un’anima al mio blog sia indispensabile cominciare a parlare anche di me e di lui. In questa foto io e Rosario stavamo seduti sull’estremita di uno strapiombo sovrastato dal tempio di Giunone, ad Agrigento, in assoluto tra le  location più mistiche che ci siano rimaste della Magna Grecia. Avevamo camminato tanto quel pomeriggio d’agosto di due anni fa alla Valle dei templi e no, non riesco a dirvi che esiste un modo per guardarci negli occhi diverso da quello presente in questa immagine. Eppure ne è passato di tempo, ne è passata di acqua sotto ai ponti da quel 4 marzo 2007, il giorno in cui la vita ci ha fatto incontrare così, come accade a molte altre coppie: per caso, poco più che bambini, a quasi diciassette anni. Avevo capito che era diverso e ho poi scoperto che in me lui aveva visto la stessa cosa. Ci siamo aperti e ci siamo innamorati follemente. Da lì la nostra storia. Una storia ricca di eventi che abbiamo costruito sulla base del rispetto reciproco, della fiducia, della stima e di un amore privo di condizionamenti. Se ve lo state chiedendo la risposta è no, non è mai stato tutto semplice, né perfetto. Nel 2012, infatti, le nostre strade si erano divise e lo sono state per quasi un anno. Sembrava persa ogni cosa, fino a quando ci siamo guardati negli occhi e abbiamo capito che era tutto incredibilmente vivo, più vivo di prima. E’ stato un periodo che, in qualche modo, ci ha insegnato qualcosa di prezioso: scegliersi. Ho da sempre preso la decisione, e non mi pento di ciò, di non lasciare che la mia vita si svolgesse in funzione di qualcun altro, tuttavia Rosario è in assoluto l’altra metà di me, il mio compagno di vita, gli sono grata per ogni giorno, emozione e progetto condiviso. Perché insieme non smetteremo di sentirci a casa.

Salva

Salva

Annunci

23 thoughts on “Prenditi cura del mio cuore, te l’ho lasciato.”

  1. Bellissimo post! Aprirsi all’amore non è sempre facile e le relazioni perfette non esistono ma finché ci si ama, ci si rispetta e, perché no, si ha una visione d’insieme comune, il rapporto funziona.
    Quei momenti in cui la persona che ami ti guarda negli occhi e questi rispecchiano tutto l’amore che prova per te, poi, non hanno prezzo ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...